venerdì 13 settembre 2013

#Newton Compton Editori: classici a 0,99 €

Ciao a tutti! Vi presento un nuovo PostTag, un'idea che considero carina per presentare i libri della Newton Compton a 0,99 €. Per me, è stato un modo per completare le letture dei classici che non ancora conoscevo. Ho inserito una citazione e una breve descrizione che sintetizzi ciascun libro. E voi, quali avete letto? ;)

Il ballo di Irène Némirovsky

All'improvviso si sentì ricca del suo avvenire, di tutte le sue giovani forze intatte e di poter pensare: "Come si può piangere così, per una cosa simile... E l'amore? E la morte? Morirà un giorno... L'ha dimenticato?". Gli adulti soffrono quindi, anche loro, per cose futili ed effimere?

Bastano poche pagine a dimostrare la capacità dell'autrice, che rappresenta un mondo di finzioni, ipocrisia e apparenza, che può essere considerato tuttora attuale. [vedi post]


Le notti bianche di Fëdor M. Dostoevskij


Un sognatore - se è necessaria una sua definizione precisa - non è una persona, ma, sapete, un essere di genere neutro.

La dolcezza, la metaforica prosa, il simbolismo di una scrittura delicata che apre spiragli profondi nel pensiero: brevi giornate, come brevi capitoli, di un sognatore che conosce l'amore.



I dolori del giovane Werther di J. W. Goethe

Tutti gli uomini fuori del comune che hanno fatto qualcosa di grande, qualcosa di apparentemente impossibile, sono stati in ogni tempo considerati ubriachi o pazzi... 


Il famoso romanzo epistolare di Goethe rivela i turbamenti dell'animo umano di fronte all'irrazionalità dell'amore. Ciò che mi ha colpito di più è il dibattito sul suicidio, che scardina l'idea comune che si tratti di debolezza.


L'arte di essere felici di Seneca


Sono proprio le strade più battute e più frequentate a trarci in errore.


Bastano poche righe per capire l'utilità della filosofia. Chi pensa sia noiosa e inutile solo perché è astratta, non credo direbbe lo stesso dei sentimenti. Quindi, perché dirlo della filosofia? Anzi, è più concreta di quanto si possa immaginare.


Lady Susan di Jane Austen

C'è qualcosa di piacevole nei sentimenti che si lasciano manovrare tanto facilmente.

  Una delle prime opere dell'autrice: romanzo epistolare che ha come protagonista Lady Susan, donna indipendente, manipolatrice, sicura di sé, che manifesta tutto il suo desiderio di libertà e la sua consapevolezza delle convenzioni sociali attraverso le sue strategie e il dominio dei sentimenti altrui.

2 commenti:

  1. Da buona "libro-dipendente" anch'io mi sono lasciata tentare da questi libri a 0.99€! Ho comprato (e già letto!): "Il ballo" di Irène Némirovsky e "Lady Susan" di Jane Austen. Ho preso anche "Una stanza tutta per sé" di Virginia Woolf e non vedo l'ora di leggerlo! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' impossibile resistere a queste tentazioni, eh?! :-) "Una stanza tutta per sé" ancora lo leggo, ma dovrò farlo, già so che mi piacerà! Poi mi farebbe piacere sapere le tue considerazioni! ;-)

      Elimina