sabato 21 dicembre 2013

Frasi dai libri#2 "Memorie di Adriano"


Non c'è verità che non susciti scandalo.


Mi troverei molto male in un mondo senza libri, ma non è lì che si trova la realtà, dato che non vi è per intero.


Non manca un barlume di luce neppure nel più opaco degli uomini.


Aver ragione troppo presto equivale ad aver torto.

La maschera, a lungo andare, diventa il volto.


Ciascuno di noi ha più qualità di quel che non si creda, ma solo il successo le mette in luce, forse perché allora ci si aspetta di vederci smettere d'esercitarle.


Una parte dei nostri mali dipende dal fatto che troppi uomini sono oltraggiosamente ricchi, o disperatamente poveri.



Sono pochi gli uomini che amano viaggiare a lungo; è una frattura continua di tutte le abitudini, una smentita inflitta incessantemente a tutti i pregiudizi.


Uno Stato dura soltanto per opera sua.


I pedanti si irritano sempre quando si conosce quanto loro il loro piccolo mestiere.


Non c'è nulla di tanto lento quanto la vera nascita d'un uomo.


2 commenti:

  1. C'e' un erore.

    Avere ragione troppo PRESTO equivale ad aver torto.

    Scusa la pedanteria da conoscitore di vigneti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è più difficile copiare che inventare, a quanto pare!
      Correggo e ringrazio :-)

      Elimina